Paris in love di Monica Gelli

Avete per caso paura di volare come la protagonista di Paris in Love di Monica Gelli? A lei succedono strane cose durante il suo viaggio a Parigi, cosa? Beh, per scoprirlo basta continuare a leggere!

  • Titolo: Paris in love
  • Autore: Monica Gelli
  • Editore: Darcy Edizioni
  • Genere: Romanzo Rosa
  • Pagine: 350
  • Data di Pubblicazione: 26 Luglio 2016
  • Prezzo:
    • e- Book 2,99 €
    • Cartaceo 14,00 €
    • Kindle Unlimited Gratis
  • Disponibilità: Amazon

 

Olivia, detta Olly, è un avvocato romano con una vita prevedibile e incanalata secondo dei binari prefissati, fino a quando il suo mondo subisce uno scossone alla lettura del testamento di sua zia Flaminia, che le lascia in eredità un’inaspettata casa a Parigi.
Senza riflettere troppo, Olly si imbarca in questa prima vera avventura della sua vita, desiderosa di scoprire quali segreti nascondeva la zia.
Olly non ha fatto i conti con la paura e il destino che le metteranno di fronte un fascinoso quanto ombroso italiano…

Alberto è un imprenditore in viaggio d’affari a Parigi. È un uomo taciturno, introverso e di vedute diametralmente opposte a Olly. Dopo i primi battibecchi, però, si lascerà travolgere dalla strana caccia agli indizi della ragazza.
Le imprevedibili scoperte sul passato di zia Flaminia si mescolano con la confusione presente dei sentimenti tra i due giovani, divisi da un’algida fidanzata, gelosie inaspettate, un ex inopportuno e una data di matrimonio che incalza.

In una Parigi romantica e colorata, si intrecciano due storie, una passata e una presente, di amori sbagliati e proibiti, amori mai rivelati che non possono essere svelati al mondo.
Olivia si troverà così costretta a scegliere tra morale e passione.
Riuscirà Parigi con la sua magia a farla innamorare?

Per quale motivo si intraprende da sole un viaggio a Parigi? Oliva per un’eredità misteriosa che le ha lasciato l’amata zia Flaminia, sua amica e confidente, che le ha nascosto un segreto del suo passato, per non soffrire ulteriormente a parlarne o perché ormai è solo il ricordo di un’altra vita.

Olivia oltre a svelare i segreti dell’amata compianta zia, rivive in qualche modo la sua stessa situazione sentimentale, innamorandosi di Alberto, conosciuto in aereo e con il quale si instaura un rapporto speciale immediatamente, e che ahimè è in procinto di sposarsi. 

Attraverso le lettere della zia, Olivia cerca di capire i suoi sentimenti e cosa è disposta a fare per amore: accettare i compromessi come la zia e vivere di un amore segreto e a metà o rinunciarci completamente? Decisione assai difficile, quale può essere quella giusta?

Credo che non esisti una scelta giusta, entrambe faranno soffrire, dipende tutto da Olivia e Alberto e da quanto ci credono nel loro sentimento appena sbocciato e a quanto sono disposti a rinunciare.

Una storia fresca e romantica, che fa sognare nell’amore perfetto, quello che non conosce limiti e che vincerà su tutto. Una storia che vuole far capire che a volte i compromessi nella vita sono necessari, anche per vivere un sentimento per poco tempo ma intensamente invece che rinunciarvi.

Fino a quando si parla della storia della zia Flaminia, della scoperta del suo  misterioso passato e della comprensione del suo comportamento, il romanzo ha una narrazione fluida e scorrevole, e spesso intrigante, come se l’autrice volesse omaggiare quell’amore che è stato vissuto nell’ombra e nascosto, e dargli quell’importanza che solamente i due innamorati avevano potuto concedergli nella loro intimità.

Quanto però la storia cede il passo e la totale attenzione ad Olivia e Alberto e all’analisi dei loro sentimenti i due personaggi diventano piatti. Sebbene non manchino le situazioni in cui potrebbero confrontarsi e chiarirsi, dichiarandosi magari, l’autrice non concede loro questa possibilità creando sempre un terzo incomodo che invece di sponarli li fa desistere.

Sono gli altri a risolvere la storia e loro non fanno niente per lottare per il loro amore. Provano a fare un passo, a dare un incipit ma poi improvvisamente se ne pentono e tornano sui propri passi. Peccato, in quanto nella storia ci sono parecchie situazioni che l’avrebbero resa più movimentata e frizzante, magari divertente e più reale. 

Interessante le minuziose descrizioni della romantica Parigi.

 

You may also like...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.