Quando l’amore supera l’odio di Alyssa Hope

Con qualche giorno in ritardo sulla tabella di marcia, chiedo scusa all’autrice, oggi vi parlo del libro di Alyssa Hope “Quando l’amore supera l’odio” e per sapere cosa ne penso continuate a leggere.

 

 

 

 

  • Autore: Alyssa Hope
  • Editore: Self Pubblishing
  • Data di Pubblicazione:
  • Genere: Romanzo rosa
  • Prezzo:
    • E -book: 2,99 €
    • Kindle Unlimited: Gratis
  • Disponibilità: Amazon.
Debora, ragazza vivace e solare, molto estroversa e adorata da tutti i suoi amici. Vive a Napoli con suo padre ed i suoi nonni. Cose le manca? L’amore di sua madre e di sua sorella. Ella ha sempre cercato il loro affetto, ma inutilmente.
Improvvisamente la vita decide di farle un regalo dandole la possibilità di trasferirsi a Londra, dove vive il ragazzo di cui è follemente innamorata. Federico. Un ragazzo che è stato segnato dalla perdita del padre e a causa di ciò non crede nelle relazioni.
I due cominceranno a frequentarsi, ma qualcosa rovinerà il loro idillio. L’odio può portare a distruggere la vita di una persona?

 

 

 

 

Debora e Federico sono due ragazzi che hanno sofferto parecchio nella loro giovane età e affrontano la vita in maniera diversa. Essendo segnati dalle proprie esperienze è difficile anche il rapporto tra loro o il modo di approcciarsi con le altre persone che fanno parte della propria, solo gli amici quelli veri che li conoscono sanno che dietro la facciata si nascondono ferite che ancora non sono del tutto rimarginate.

Il divorzio dei genitori per Debora e la morte del padre per Federico sono due aspetti purtroppo che oggigiorno colpiscono molto spesso i giovani e non è facile affrontarli. Anzi diventa quasi impossibile se ti senti o ti fanno sentire il colpevole di questi episodi. Aggiungiamoci anche la cattiveria gratuita  e l’odio da chi invece dovrebbe amarti incondizionatamente e si rischia di perdere il senno e commettere delle follie, la cronaca è piena di queste notizie.

Esiste però la forza di volontà, l’amore, l’amicizia, i buoni insegnamenti ed esempi, il coraggio e la voglia di rialzarsi che fanno la differenza. Esempi del genere sono i protagonisti del libro Quando l’amore supera l’odio di Alyssa, che nonostante tutto ci provano ad andare avanti, affrontano il dolore e cercano la felicità.

 Ma viene da chiedersi come si fa? Come fa Debora a superare l’odio della madre e della sorella che la reputano l’unica colpevole dall’allontanamento del padre e del divorzio dei due genitori? Come può una bambina che cerca l’amore e l’affetto e riceve solo odio e disprezzo da chi dovrebbe darglielo incondizionatamente senza se e senza ma, ad accettarlo e crescere felice? Debora non è sola. Ha il suo papà che è riuscito a insegnarle ad amare.

Allo stesso modo Federico, riesce ad emergere dalle sue disgrazie, perché i suoi genitori gli hanno insegnato ad amare.

Amare senza riserve, amare quando non comprendi l’odio, continuare ad amare anche quando soffri e il mondo attorno a te crolla pezzo dopo pezzo, amare e fidarsi quando si ha paura, amare per crescere ed essere delle persone migliori.

Al di là della storia dei personaggi, Alyssa Hope vuole darci un messaggio molto importante e credo che ci sia riuscita.

E ora direte…. ci sono dei MA?

 Qualcuno c’è, ma sono solo dei consigli che voglio dare all’autrice, che per essere il suo primo libro credo abbia fatto un buon lavoro e denota che dietro alla sua scrittura ci sia anche una buona quantità di letture.

La storia è molto ampia e oltre ai due personaggi principali parla dei loro rapporti con i genitori, i nonni e gli amici. Viene accennato qualcosa alle loro storie passate per far comprendere al lettore anche le prese di posizione nel presente narrato, ma ho l’impressione che magari in futuro leggeremo anche di loro. Chi lo sa! L’autrice dovrebbe rispondere a questa domanda.

Si parla poco del passato di Federico e credo che questo non faccia apprezzare il personaggio e lo renda un po’ antipatico, almeno fino a quando verso la fine del libro non si comprende la sua storia raccontata da una fonte esterna. A Nolan e Hanna pur avendo un ruolo importante nella storia non viene dato il giusto spazio, c’è una sorta di contraddizione tra quello che i personaggi raccontano dei loro genitori e come l’autrice li fa “muovere” all’interno della storia.

La storia è narrata in prima persona, Debora e Federico alternano la narrazione dal loro punto di vista e questa scelta porta a delle ripetizioni sulla stessa situazione e alla mancanza di fluidità nei dialoghi con gli altri personaggi, di cui non conosciamo i pensieri o gli stati d’animo, si intendono da quello che dicono e dalle loro azioni.

In Sintesi…

Una storia ben affrontata e raccontata. I personaggi prendono delle decisioni importanti, sbagliano, cadono, imparano e si rialzano, crescono. Cosa importante, Alyssa riesce a far agire i suoi personaggi in base alla loro età e non come si dovrebbe agire in determinate situazioni, che poi facciano degli errori o meno, è inevitabile. Alcune parti sono ripetitive mentre altre andrebbero approfondite maggiormente. Una lettura consigliata e piacevole e con un bel lieto fine.

 

I Sussurri delle Muse per Quando l’amore supera l’odio sono … 3

 

 

 

 

 

Buona lettura a tutti!

You may also like...

2 Comments

  1. Alyssa says:

    Grazie per la bellissima recensione.
    Il libro è stato compreso in ogni sua piccola sfumatura. Lo so, ci molto molti errori e incomprensioni, devo ancora imparare molto. Spero di trarre i tuoi splendidi consigli e migliorare sempre di più.
    Sei stata gentilissima e ti ringrazio per la disponibilità e soprattutto per aver dedicato il tuo tempo al mio romanzo.
    Ps Riguardo gli atri personaggi… chissà…

    1. Luisa says:

      Grazie a te per avermi fatto leggere il tuo libro. Imparerai e migliorerai ne sono sicura, le basi ci sono. In bocca al lupo. E continua a seguirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.