La padrona delle emozioni di Vittoria Marchi

Oggi voglio iniziare la giornata parlandovi di un libro fantasy! E lo so, lo so, che ci posso fare se è un genere che mi appassiona e gli autori l’hanno scoperto? Io sono felice che scelgano in blog per farsi conoscere…ma ora parliamo del libro di Vittoria Marchi dal titolo La padrona delle emozioni.

Flora ha solo sette anni, quando scopre di essere una bambina fuori dal comune. Lei è infatti una Portatrice, vale a dire una persona in grado di esercitare un Dono, una particolare capacità che accompagna chi viene scelto per tutta la vita. Sono i Doni a scegliere i Portatori in cui manifestarsi, e a scegliere Flora è stato il Dono dell’Empatia. Lei è in grado di percepire le emozioni degli altri, come se le provasse in prima persona. È una Padrona delle Emozioni.

La vita, per non parlare dell’adolescenza, per un’Empatica però non è affatto facile, soprattutto perché Flora vive con i suoi zii, entrambi Ignari, cioè senza Doni. E le regole dei Portatori vietano di rivelare l’esistenza dei Doni agli Ignari.
Fortunatamente però, Flora può condividere il suo segreto con Leo, un ex Portatore, entrato nella sua vita sotto forma di gatto domestico, per starle vicino e aiutarla a gestire il suo Dono; con Fluido, il suo migliore amico, un Portatore molto potente con cui si caccia spesso nei guai; e con Raja, una Portatrice enigmatica, custode di segreti passati e futuri.

Sui Portatori incombe infatti una grande minaccia, i nemici del passato stanno tornando, e la Padrona delle Emozioni è la chiave per sconfiggerli.”

L’autrice ci racconta del libro….

Flora è una ragazza gentile, spiritosa, che appare esattamente come tante altre, ma Flora non è come tutte le altre ragazze. Infatti Flora è orfana e vive con gli zii da quando è piccolissima, ma non è questo che rende Flora diversa, non è questo che la fa sentire fuori luogo, fuori tempo, sbagliata e inadatta, ma il fatto che Flora ha la capacità di sentire tutte le emozioni di chi la circonda. Flora è una Portatrice, come lo erano i suoi genitori, ma è costretta a vivere con gli Ignari, ovvero chi non ha nessun dono, per via dei suoi zii che sono all’oscuro di tutto.
Fortunatamente però, Flora può condividere il suo segreto con Leo, un ex Portatore, entrato nella sua vita sotto forma di gatto domestico, per starle vicino e aiutarla a gestire il suo Dono. E con Fluido, il suo migliore amico, un Portatore molto potente con cui si caccia spesso nei guai.
La vita dei due ragazzi però cambia improvvisamente, per via di un solo terribile incontro, in grado di stravolgere la vita di tutti i Portatori, per sempre.
Un romanzo magico che sa trasportare direttamente in un mondo fantastico grazie a una narrazione molto briosa e accattivante che arriva direttamente al cuore del lettore.
Personaggi intensi e complessi, che crescono e maturano durante tutta la storia, diventano reali e tridimensionali grazie a descrizioni minuziose concentrate specialmente sui loro stati d’animo e sulle loro emozioni.

Vittoria Marchi nasce a Pavia nel 1994.
Le sue passioni sono la musica, il cinema, la natura, la lettura, e naturalmente la scrittura. L’amore per quest’ultima nasce nei primi anni dell’adolescenza, e trova terreno fertile nel genere fantasy, quello dell’impossibile, che dà alla vita un po’ più di colore.
La Padrona delle Emozioni è il suo romanzo d’esordio, il primo capitolo di una saga fantasy. Un libro in cui è l’amore per gli altri, a dare letteralmente un potere enorme. Una forza che non si vede e che, proprio per questo, non deve mai essere sottovalutata.

Allora cosa ne pensate? Volete leggerlo e farmi sapere in anteprima il vostro parere? Sappiate che prossimamente potrete leggere la mia recensione sul blog. Siete curiosi?

 

 

 

Generici Statici Image Banner 468 x 60

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *