Amira. Storia di una mezzosangue di Nicole Cascione

 

Un libro per riflettere.

 

 

 

 

 

  • Autore: Nicole Cascione
  • Editore: Las Flâneurs Edizioni
  • Genere: Narrativa
  • Prezzo: 11,05 €
  • Disponibilità: Amazon

 

 

 

 

 

 

Come è possibile considerarsi una straniera dopo essere cresciuta come cittadina dell’universo della letteratura? Amira si è sentita un ragazzino che giocava sulla via Pál e una delle piccole donne dell’America di metà Ottocento: per lei confini e nazionalità sono solo etichette. Eppure, da egiziana che si trasferisce a Bari per ritrovare la storia di suo padre, si scontra con l’intolleranza e la discriminazione.

Amira è un ingegnere e aspira alla serenità, alla condivisione della vita con un ragazzo che abbia la forza di superare la disapprovazione altrui, che non si vergogni del suo velo e delle sue preghiere quotidiane, che comprenda il significato del ramadan.

Non tutti, però, scoprirà Amira durante il suo soggiorno a Bari, sanno accettare la diversità e abbracciarla come portatrice di ricchezza.

Le dediche di suo padre sui libri che le ha lasciato saranno una guida per affrontare le insidie della vita, degli insegnamenti veicolati attraverso i classici della letteratura che la aiuteranno a trovare la propria strada e la propria identità, al di là di ogni confine.

 

 

 

 

 

 

 

 

…A tutti coloro che almeno una  volta nella vita sono stati vittime di atti di discriminazione….

 

 

 

 

 

Amira è una ragazza come tante con i propri sogni: studiare, lavorare, una famiglia da costruire, amare; e ambizioni da realizzare e, soprattutto la voglia di scoprire le sue origini italiane lasciatele in eredità dal padre perso prematuramente.

Cosa c’è di strano in tutto questo? Niente.

Almeno per delle persone intelligenti e libere dai pregiudizi.

Per tutti gli altri invece Amira è vista come l’extra terreste Et che è atterrato sulla Terra. Perché Amira è una mezzosangue nata da madre egiziana e padre italiano, e per di più islamica.

Amira non è né carne né pesce; non è accettata; non è compresa; è solo l’ennesima arrivista che “vuole rubare” qualcosa che spetta di diritto ad un italiano e nessuna delle persone che incontra capisce che lei invece vuole conquistare il suo post nel mondo grazie alla sua intelligenza e alle sue capacità nel campo professionale che ha scelto di intraprendere.

Amira arriva a Bari dopo un’esperienza traumatica per lei, ovvero la perdita dell’amato padre con cui ha avuto un rapporto meraviglioso, che l’ha sempre spronata a essere sé stessa nonostante le difficoltà della vita e non cedere ai compromessi per essere accettata.

Durante la sua permanenza in Italia si scontra con la mentalità purtroppo chiusa e retrograda della gente, basata sui luoghi comuni che associa lo straniero con una cultura e religione diversa all’unica azione possibile da fare: evitarlo. È meglio non dargli confidenza in quanto portatore di guai e problemi.

 

Amira deve affrontare tutto questo e molto di più. Con coraggio e determinazione vive una realtà di odio e bugie, alla ricerca della verità sul passato misterioso del padre ma anche per riscoprirlo sotto un’ottica diversa che non sia solo quella di figlia ma anche di donna.

Una lettura che colpisce molto e fa riflettere sulla discriminazione non solo razzista che rappresenta un tasto dolente della società attuale.

 

Attraverso le frasi tratte da importanti classici della nostra letteratura, Amira impara importanti lezioni di vita che le faranno riscoprire i valori in cui è cresciuta, apprezzare le persone che ha amato e che ha incontrato nella sua avventura e ad avere il coraggio di vivere.

 

…Aveva conosciuto l’amicizia, l’amore, ma anche l’odio, il razzismo e il tradimento.

Lì c’era il suo passato, lì ci sarebbero sempre state le radici dell’uomo che l’aveva amata senza mai tradirla…

Ho vissuto tutte le situazioni dei libri che papà mi ha lasciato: è come se mio padre avesse voluto proteggermi dalla tristezza e l’ha fatto.

Esco da questa storia a testa alta, arricchita.

 

 

 

 

I Sussurri delle Muse per Amira. Storia di una mezzosangue sono … 4

 

 

 

You may also like...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.